Sentiero per il Campanaro

sentiero-per-il-campanaro

Area pic nic ai piedi del sentiero per il Campanaro

Meraviglioso sentiero per il Campanaro che si apre dalla Piana delle mele (Guardiagrele – CH) e sale fino al punto panoramico del Fontanino del Campanaro.
Per raggiungere il punto di partenza della nostra escursione, ci avviamo da Hotel Halanus in direzione Manoppello e da lì prendiamo la provinciale 18. Arriviamo a Casalincontrada dove svoltiamo verso la Statale 81 e continuiamo seguendo le indicazioni per Guardiagrele. Non passiamo all’interno del paese ma seguiamo la segnaletica per Piana delle Mele.
Lasciamo la nostra auto nell’ampio parcheggio, attrezzato con area picnic e Parco Avventura e troviamo le indicazioni per il sentiero per il Campanaro F1.
Il cammino procede in salita, ci si addentra nel bosco fitto di pini secolari. Dopo 20 minuti si incontrano già piccoli affacci che offrono vedute mozzafiato verso il versante est della Majella, dove è irresistibile fermarsi per fare una foto.

Il tracciato è segnato da strisce rosse e bianche dipinte sui tronchi, che illustrano il sentiero per il Campanaro. Si prosegue fino a incontrare una salita dove questo inverno, non molto freddo, ha lasciato un tappeto di foglie che vi avvolge e vi sorprende.

sentiero-per-il-campanaro

Segnaletica lungo il sentiero per il Campanaro

Dopo il rifugio ANA (Associazione Nazionale Alpini) si incontra una fonte che permette di fare una pausa. Si continua a salire seguendo la segnaletica con le indicazioni per F1, qui il sentiero per il Campanaro si fa più ripido e insidioso ma offre scenari sempre più fiabeschi.

Il cammino prosegue per 40 minuti, fin quando non si incontra una caratteristica capanna a tholos, in dialetto “pajare”, usate anticamente e talvolta ancora oggi dai pastori, come stalle o deposito di attrezzi agricoli.

sentiero-per-il-campanaro

Tholos lungo il sentiero per il Campanaro

Si continua per pochi metri nel bosco dove i pini maestosi lasciano finalmente intravedere una finestra sul cielo. Ecco che davanti a noi si apre una vista mozzafiato sulla Majella con le sue Murelle. Anche in una giornata poco nuvolosa, riusciamo a vedere la cima innevata e il rifugio Pomilio, mentre alla nostra sinistra il panorama si apre sulle vallate del chietino. Possiamo rifocillarci ancora grazie alla piccola fonte del Campanaro, siamo ad un’altitudine di 1487 metri.

sentiero-per-il-campanaro

Fontanino del Campanaro

La bellezza del panorama premia tutta la fatica ma ora è il momento di decidere: proseguire fino alle cascate di San Giovanni o tornare indietro per gustare un pranzo meritato. Se amate la buona cucina e volete regalarvi uno sfizio con un piatto tipico, ecco a voi “le vrache di mulo”, un piatto sostanzioso che vi farà tornare a casa con il sorriso. Le trovate a 20 minuti da Piana delle mele, nel paesino di Palombaro, nella consigliatissima Trattoria dal Pagano.

sentiero-per-il-campanaro

Dalla trattoria potrete ammirare il panorama sul lago Sant’Angelo facilmente raggiungibile in auto in 15 minuti.

Per tornare al nostro hotel riprendiamo la statale 81 e poi la provinciale 18 verso Manoppello.
Il tragitto dura 49 km e impiega 1 ora di auto, ma riusciamo a tornare in tardo pomeriggio in tempo per rilassarci nell’esclusiva Spa privata, nell’atmosfera unica a lume di candela.

Buona escursione, buon appetito e soprattutto buon relax con Hotel Halanus!

Per info e prenotazioni: http://www.halanus.com/

Durata tragitto in auto: 1 ora e 40 minuti (andata e ritorno)

Durata escursione: 3 ore (andata e ritorno)

Difficoltà: media

Equipaggiamento: abbigliamento da trekking

sentiero-per-il-campanaro